La Danimarca in semifinale di Euro 2020, battuta la Repubblica Ceca 2-1

La festa dei danesi dopo la vittoria contro la Rapubblica Ceca e la conquista della semifinale di Euro 2020

A Baku decidono le reti di Delaney e Dolberg, mentre l'ennesimo sigillo di Schick è questa volta inutile per i cechi. La formazione biancorossa accede al penultimo appuntamento dell'Europeo dopo 29 anni dall'ultima volta

La favola della Danimarca continua quindi, con la formazione biancorossa che accede al penultimo appuntamento dell'Europeo, dopo 29 anni dall'ultima volta. Allo Stadio Olimpico di Baku decidono le reti di Delaney e Dolberg, mentre l'ennesimo sigillo di Schick è questa volta inutile per i cechi. Il sogno della squadra di Kasper Hjulmand può quindi proseguire a occhi aperti, in attesa di scoprire chi tra Inghilterra e Ucraina sarà la prossima avversaria, sul terreno di gioco di Wembley.

Europei 2020, a Copenaghen esplode la gioia dei tifosi per il gol del vantaggio

La cronaca della gara. Trascorrono appena cinque minuti dal fischio d'inizio e la Danimarca va subito avanti: cross perfetto da corner di Stryger Larsen, al centro dell'area c'è Delaney che schiaccia di testa indisturbato: il suo è come un calcio di rigore, il pallone s'infila alla destra di Vaclik per l'1-0. La formazione ceca prova a rispondere immediatamente con un bella giocata di Schick, che guadagna il centro dell'area con un dribbling calciando di sinistro, deviato in corner dalla difesa. La gara è divertente e molto combattuta, con le due formazioni che non si risparmiano costruendo potenziali occasioni su entrambi i lati del campo. Al 17' è ancora Delaney ad avere sul destro un'altra palla gol, stavolta però sul cross di Stryger Larsen colpisce male con il ginocchio, mettendo a lato. Dall'altra parte invece protagonista Holes, che dopo un ottimo servizio di Masopust, viene respinto da un attento Schmeichel in uscita. Prima dell'intervallo torna a farsi vedere in avanti la Danimarca e lo fa trovando il gol del preziosissimo raddoppio: splendido il cross d'esterno destro di Maehle, precisissimo per l'accorrente Dolberg, che al volo di destro firma il 2-0 biancorosso.

Nella ripresa la Repubblica Ceca torna in campo con un piglio totalmente diverso, aumenta al massimo la pressione e al 49' accorcia immediatamente le distanze con Schick, che sfrutta l'assist di Coufal per firmare il 2-1 che rimette in corsa i suoi. Quinto gol in cinque partite per l'attaccante del Leverkusen ed ex Roma e Sampdoria, capace di raggiungere Ronaldo in vetta alla classifica marcatori del torneo. Con il passare dei minuti calano un po' i ritmi e anche l'ondata d'entusiasmo ceca si affievolisce, lasciando che la Danimarca si riassesti e torni a controllare il match. La squadra di Silhavy prova a farsi rivedere pericolosamente in avanti soltanto al 72', quando un tiro cross velenoso di Jankto viene sventato in corner da un attento Kjaer. Dall'altra parte invece i biancorossi vanno a caccia del gol che potrebbe chiudere anticipatamente la sfida, ma due ottimi interventi di Vaclik prima su Poulsen e poi su Maehle permettono alla Repubblica Ceca di restare a galla. Nel finale di gara e nel lunghissimo recupero (6 minuti) Soucek e compagni non riescono nell'impresa di acciuffare il pareggio: l'ultimo disperato tentativo è di Barak, che ci prova da notevole distanza ma senza inquadrare lo specchio della porta danese.

Video del giorno

Terremoto in Grecia, il momento della scossa a Creta: le persone fuggono dagli edifici

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi