Covid, a metà luglio il picco dei contagi Omicron

Covid, a metà luglio il picco dei contagi Omicron
Secondo Fondazione Gimbe i nuovi casi sono aumentati del 58,9% nell'ultima settimana. Inversione di tendenza: crescono anche i ricoveri.Il virologo Pregliasco: "Siamo a metà della sesta ondata pandemiica"
3 minuti di lettura

La sottovariante Omicron BA.5 è un banco di prova veloce. Talmente rapido da prevedere che potrà dare il meglio di sè fra nemmeno quattro settimane, verso metà luglio. Il picco dei contagi Covid, che Fondazione Gimbe ha verificato essere cresciuti del 58,9% nella settimana tra il 15 e 20 giugno, è atteso per quella data.


Ad annunciarlo è il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell'istituto Galeazzi di Milano, che ha spiegato: "Siamo nel mezzo della nuova ondata pandemica (la sesta).