Ictus, la protesta dei neurologi: "No alla moltiplicazione di piccole Stroke unit"

Ictus, la protesta dei neurologi: "No alla moltiplicazione di piccole Stroke unit"
Secondo il presidente Isa-AII Italian Stroke Association-Associazione Italiana Ictus "non sono nell'interesse del paziente". E sulla trombectomia dice: "Pensare di curare la malattia solamente riaprendo un vaso, può essere pericoloso"
2 minuti di lettura

Dicono no "alla moltiplicazione delle Stroke Unit con piccoli volumi di attività", perché "non sarebbero nell'interesse del paziente". Quanto alla trombectomia, sostengono, che "pensare di curare la malattia solamente riaprendo un vaso, può essere pericoloso: il cervello è anatomicamente e funzionalmente più complesso del cuore". È la reazione del professor Mauro Silvestrini, presidente di Isa-AII Italian Stroke Association-Associazione Italiana Ictus, all'allarme lanciato dal Gise sulla carenza in Italia di Unità Ictus e di una delle procedure utilizzate per disostruire i vasi occlusi, la trombectomia.