Cibi integrali, non tutti lo sono davvero: ecco come riconoscerli

Cibi integrali, non tutti lo sono davvero: ecco come riconoscerli
Devono contenere almeno il 50% di ingredienti non raffinati. In Italia, però, non ci sono regole che obblighino alla chiarezza
4 minuti di lettura

Nel novembre del 2021, gli scienziati e le organizzazioni della Whole Grain Initiative hanno chiesto ai governi di tutto il mondo di promuovere il consumo di cereali integrali nei loro Paesi. Le motivazioni? Salutistiche e ambientali. Si sono unite all'appello anche l'Organizzazione mondiale della sanità e la Fao, perché entrambe sanno bene, grazie agli studi scientifici che si accumulano da qualche anno, che i cereali integrali sono un tassello fondamentale per ottenere diete sane e sostenibili.