Epatiti acute nei bambini, già 450 casi in Europa. E un'ipotesi (convincente) su Lancet

Epatiti acute nei bambini, già 450 casi in Europa. E un'ipotesi (convincente) su Lancet
(ansa)
A settimane dalle prime segnalazioni non è più buio fitto sulle cause. Sarebbero due i responsabili: un Adenovirus insieme a Sars-Cov2, il virus responsabile di Covid. E la mancata protezione dei bambini, troppo piccoli per essere vaccinati
2 minuti di lettura

Proseguono le segnalazioni in Europa e nel resto del mondo delle epatiti acute pediatriche, le quali al momento hanno superato quota 450. Purtroppo per ora non sappiamo cosa le provochi, ma un'ipotesi inizia a farsi strada e pare avere basi solide.

Dopo aver escluso le cause più ovvie e scontate di epatite (virus epatite, contaminazioni, intossicazioni), i ricercatori internazionali hanno concentrato le loro attenzioni su due virus: Sars-CoV2 e Adenovirus. Il primo per la sua ampissima diffusione anche nella popolazione pediatrica e il secondo perché spesso era presente nel sangue dei bambini ricoverati.

L'infezione da Sars-CoV2 può in casi rari interessare anche il fegato e causare infiammazione sistemica, mentre l'Adenovirus è un virus che attacca l'apparato gastrointestinale e solo in pazienti immunodepressi può causare rare epatiti. La nuova ipotesi prevede che entrambi i sospettati abbiano un ruolo nella genesi delle epatiti acute pediatriche.

Una nuova ipotesi

Due medici e ricercatori americani specializzati in immunologia pediatrica hanno fatto diverse osservazioni riguardo a Sars-CoV2 e riguardo agli Adenovirus costruendo quella che per il momento è una delle ipotesi più robuste per spiegare l'aumento delle epatiti pediatriche.

Secondo i due ricercatori moltissimi bambini sono stati infettati in maniera più o meno sintomatica dal Sars-CoV2 il quale contiene una potenziale sequenza superantigenica, cioè una sua proteina contiene un superantigene.

Cosa si intende per superantigene? Con superantigene si intende una proteina o parte di essa che viene riconosciuta dal nostro sistema immunitario in maniera esagerata e spropositata. Un superantigene noto è quello dell'esotossina dello Stafilococco Aureo.

Covid si nasconde nell'organismo

Inoltre nei bambini è stato osservato un meccanismo di permanenza del Sars-CoV2 all'interno del loro corpo, nello specifico il Sars-CoV2 può rimanere latente nell'intestino (permanenza virale intestinale) dei bambini il cui sistema immunitario non è efficiente abbastanza per 'ripulire' il corpo dal virus.

L'Adenovirus

Infine l'infezione da Adenovirus è in grado di 'sensibilizzare' il nostro sistema immunitario nei confronti dei superantigeni. In pratica l'infezione da Adenovirus può esacerbare la reazione immunitaria nei confronti del superantigene provocando infine le epatiti acute.

Cerchiamo di mettere assieme tutti gli elementi e di capire la logica dell'ipotesi:

  1. Bambini infettati da Sars-CoV2 non hanno protezioni non essendo vaccinati e avendo un sistema immunitario ancora 'immaturo'
  2. Sars-CoV2 possiede delle proteine che potenzialmente contengono un superantigene
  3. Nei bambini si sono osservate infezioni permanenti dove il virus è rimasto nell'intestino a lungo
  4. Le infezioni da Adenovirus, molto comuni nei bambini, possono scatenare la risposta immunitaria esagerata e quindi l'epatite

In altre parole, immaginiamo che il Sars-CoV2 sia estremamente infiammabile (superantigene) e che a causa della sua lunga permanenza nel nostro corpo (persistenza virale intestinale) si accumuli nel nostro corpo, immaginiamo infine che l'infezione da Adenovirus funga da cerino e che scateni l'incendio.

Attualmente i ricercatori suggeriscono esperimenti e test per poter confermare o invalidare la propria ipotesi. Se questa ipotesi dovesse venire confermata allora la necessità di un vaccino anti Covid19 per la fascia pediatrica diventerebbe una priorità in quanto la vaccinazione potrebbe ridurre fortemente il rischio di epatite acuta.

 

REF:

https://www.thelancet.com/journals/langas/article/PIIS2468-1253(22)00166-2/fulltext

https://www.cell.com/action/showPdf?pii=S1074-7613%2822%2900043-7

https://journals.asm.org/doi/full/10.1128/IAI.73.6.3375-3384.2005

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito