L'aborto negato ha conseguenze sulla salute delle donne e delle famiglie

Proteste negli Usa per difendere il diritto all'aborto
Proteste negli Usa per difendere il diritto all'aborto (afp)
Sulla rivista Nature la scienziata Diana Greene Foster. "Non è possibile vietare l'aborto, è solo possibile vietare un aborto sicuro"
1 minuti di lettura

"La scienza deve dire la sua sull'aborto". È il titolo dell'editoriale scritto su Nature dalla ricercatrice dell'Università della California, specializzata in salute riproduttiva, Diana Greene Foster. All'indomani delle rivelazioni del sito Politico, sulle intenzioni della Corte Suprema americana di ribaltare una sentenza del 1973 e rendere l'aborto illegale, il mondo scientifico si mobilita.

Perché quasi sempre, come sostiene anche Greene Foster, le decisioni prese su questo tema e sulla pelle delle donne, non hanno una base scientifica ma solamente ideologica e politica.