Congedo parentale, perché è importante che il bebè stia non solo con la mamma ma anche con il papà

Congedo parentale, perché è importante che il bebè stia non solo con la mamma ma anche con il papà
Salgono i mesi coperti da indennità. Gli esperti spiegano quanto sia fondamentale seguire i piccoli nei primi mesi di vita: "Sono necessari due care giver. La madre va sostenuta"
4 minuti di lettura

Buone notizie per mamme e papà: sono migliorate le condizioni previste dal congedo parentale a favore dei neogenitori per seguire i figli. Alla fine del mese di marzo, su proposta del ministro del lavoro Andrea Orlando, il consiglio dei ministri ha approvato uno schema di decreto legislativo con cui, tra le altre cose, entra a regime il congedo di paternità obbligatorio di 10 giorni lavorativi fruibile tra i 2 mesi prima del parto e i 5 successivi, viene alzata da 6 a 12 anni l'età del bambino entro cui si potrà usufruire del congedo parentale al 30% della retribuzione e si aggiungono ulteriori 3 mesi ai 6 già previsti fino a oggi di cui entrambi i...