Medico di Emergency: "In Ucraina chirurghi in grado di trattare ferite di guerra. E di operare sotto le bombe"

Medico di Emergency: "In Ucraina chirurghi in grado di trattare ferite di guerra. E di operare sotto le bombe"
Intervista a Paolo Grosso di Emergency: "La chirurgia di guerra dovrebbe essere una disciplina autonoma. Richiede una formazione specifica per attuare scelte difficili in mezzo alla devastazione"
4 minuti di lettura

"In Ucraina c'è bisogno di medici che sappiano gestire le ferite da arma di fuoco, specialisti in medicina di guerra. C'è necessità di chirurghi e ortopedici". Così Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai colleghi. Perché la guerra sta scatenando un'emergenza sanitaria nel cuore dell'Europa.