Covid, Pregliasco: "Le quarantene light possono aggirare il virus"

Con Omicron i contagi sono diventati quattro volte più veloci e molti Paesi hanno scelto di accorciare il periodo di isolamento. L'esperto: "La contagiosità di un positivo non va oltre il quarto giorno"
4 minuti di lettura

Contagi Covid che con la variante Omicron sono diventati quattro volte più veloci; guarigioni che grazie ai vaccini richiedono un tempo dimezzato. Quarantene che si accorciano con l'obiettivo di bilanciare la tutela della salute con la salvaguardia della vita sociale ed economica.

Ma siamo proprio sicuri che le quarantene 'elastiche' siano la soluzione giusta in questo momento di virulenta pandemia? I dubbi, anche negli esponenti del mondo scientifico, restano: è giusto ridurre il periodo di isolamento? E quanto si rischia rimanendo a contatto in un luogo chiuso con una persona positiva? 

Isolamento ridotto, il panorama internazionale

Due anni dopo l'inizio della pandemia Covid, e ad un anno dall'avvio delle vaccinazioni, molti governi stanno riducendo la durata...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori