Covid nei bambini: grave coinvolgimento gastrointestinale

Una complicazione di Sars-Cov-2 analizzata da un team di pediatri di 30 ospedali italiani. Un quarto dei casi pediatrici con infezione acuta, e quasi il 90% di chi va incontro a sindrome infiammatoria multisistemica, sviluppa diarrea, nausea, vomito o dolore addominale
2 minuti di lettura

I bambini che si ammalano di Covid, oltre a sviluppare la polmonite interstiziale e una sindrome infiammatoria multisistemica, annoverano fra i sintomi più comuni diarrea, nausea, vomito e dolore addominale, che in un caso su dieci si trasformano in problemi gastrointestinali gravi, che portano a ricoveri in terapia intensiva anche ad oltre un mese dall'infezione.

Ad analizzare questa complicazione di Sars-Cov-2, dovuta probabilmente a un'infezione per via orale, è stato un team di pediatri che lavorano in oltre 30 ospedali italiani - fra cui il Regina Margherita di Torino, il Bambino Gesù di Roma e il Meyer di Firenze - e di libera scelta, coordinato dal dottor Andrea Lo Vecchio dell'Università di Napoli.