Covid, la scoperta svedese: chi guarisce e si vaccina ha più anticorpi nel naso che nel sangue

Protezione a partire dalle vie aeree: lo studio del Karolinska Institutet su 147 pazienti monitorati fino a otto mesi dopo l'infezione
3 minuti di lettura

Come si muovono gli anticorpi Covid nell'organismo di chi ha contratto l'infezione? E come si riposizionano dopo la vaccinazione? Non è affatto vero che il loro livello nel sangue corrisponda a quello che, nello stesso momento, si può riscontrare nelle vie aeree, ad esempio nel naso.

Lo testimonia lo studio del Karolinska Institutet in Svezia pubblicato sulla rivista JCI Insight.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori