Covid, così la pandemia ha aperto una nuova era per la medicina

Torniamo alla normalità, pensando al futuro. Farmaci, vaccini, cura agli anziani, assistenza territoriale, e-health. Le riforme non possono più aspettare. In edicola il nuovo numero di Salute in edicola domani con i quotidiani del Gruppo Gedi. Con un'inchiesta che spiega perché mangiamo troppo e male     
2 minuti di lettura

COMUNQUE vada in autunno, che ci sia o meno la quarta ondata della pandemia, per il mondo della medicina e della sanità inizia un’epoca nuova. E’ dedicata a "L'anno che verrà" la storia di copertina firmata da Elisa Manacorda, che apre il nuovo numero di Salute, in edicola il 26 agosto con Repubblica, la Stampa e tutte le testate del Gruppo Gedi. Bisogna cominciare a preparare il futuro tenendo conto che il lockdown ha creato un gap diagnostico e terapeutico con cui bisogna fare subito i conti. Se non c’è dubbio, che Covid-19 ha fatto emergere la capacità di una ricerca scientifica e industriale in grado di fornire al mondo farmaci nuovi e vaccini in tempi brevi, ha però ostacolato la lotta al cancro e la gestione di molte patologie, mandando in tilt interi sistemi. E se la pandemia ha mostrato gli errori del nostro sistema sanitario considerato “il più bello del mondo”, ma su cui pesano i 128 mila morti per il Covid, ora però sappiamo anche cosa dobbiamo cambiare. E che le riforme non possono più spettare. Per questo abbiamo voluto intitolare il nostro Festival: “Ritorno al futuro”, dal 9 settembre al 7 ottobre (il programma è disponibile su salute.eu e sulla pagine di Salute del giornale) che toccherà varie città italiane.

 

Obbligo vaccinale sì o no, l’ondata dei no-vax che mette a rischio la salute nazionale, gli incentivi a chi vuole vaccinarsi, come “ricompensa”. Sono i temi affrontati nell’editoriale del direttore Daniela Minerva. “Esperienze analoghe dimostrano che pagare la gente perché si comporti bene non porta da nessuna parte. Diversamente dal sanzionare chi si comporta male. L’obbligo vaccinale è la strada maestra, come punire chi non lo fa”.

E se la campagna dei vaccini contro Covid procede, le terapie per trattare le persone contagiate dal virus Sars-CoV2 continuano ad essere limitate. Ma cosa sono gli anticorpi monoclonali alla base delle cinque terapie attualmente al vaglio dell’Agenzia europea per i medicinali? Nella Guida, Lisa Bonfranceschi spiega in cosa consistono questi “rinforzi” che aiutano il nostro sistema immunitario a combattere le infezioni. Parliamo anche di una via tutta italiana per la ricerca di un nuovo anticorpo monoclonale nella lotta al coronavirus e che porta nei laboratori in Toscana.

Meccanismi cerebrali e rapporto con il cibo: una delle questioni più dibattute per cercare soluzioni ai disturbi alimentari, tra cui l’obesità fenomeno complesso. I ricercatori spagnoli (lo studio è stato pubblicato sul Cerebral Cortex) hanno individuato nei cervelli dei bambini obesi alterazioni simili a quelle riscontrate in chi soffre di disturbo ossessivo compulsivo. Oggi dunque la ricerca si concentra sul sistema nervoso e la nuova frontiera per le terapie dell’obesità è la stimolazione magnetica transcranica (Tms) un metodo non invasivo già usato per trattare dipendenze e altri disturbi.

Lo scrittore Diego De Silva, autore di romanzi di successo ha raccontato a Barbara Cangiano come ha affrontato il periodo della sua vita quando gli è stato diagnosticato un linfoma e ha dovuto sostenere le terapie. Da quell’esperienza ne è nato un libro “I valori che contano (avrei preferito non scroprirli) edito per Einaudi in cui l’autore ha affidato al suo protagonista l’avvocato Vincenzo Malinconico, ripercorrere l’esperienza.   

Nella sezione Benessere, un servizio per capire come i genitori possono accompagnare i figli nella scelta dello sport da praticare durante l’anno scolastico: individuale o di squadra, di contatto o di concentrazione. Capire quale sia il più adatto. E poi perché al mattino sentiamo così forte il desiderio di una tazzina di caffè? Giulia Masoero Regis ci spiega cosa succede nel cervello quando ci troviamo davanti ad un espresso. E’ ancora momento di vacanze. Una meta fuori i soliti percorsi: l’Irpinia. Un angolo di Campania poco sconosciuto, tra i sentieri ed escursioni che attraversano oasi naturali, vitigni e aree archeologiche.  Per Ciclo-stile i consigli di Francesco Franchi per chi si sta appassionando alla mountain bike. Ci sono anche quelle elettriche. Mentre Irene Scalise ci porta a conoscere il metodo della meditazione praticata nei centri Vipassana raccontati dallo scrittore Emannuele Carrère nel suo ultimo libro Yoga. Dieci ore al giorno in silenzio.