Covid, boom di casi di pubertà precoce: come aiutare le bambine

Casi aumentati con il lockdown. Fondamentale l'aspetto psicologico di una trasformazione difficile da gestire
2 minuti di lettura

I RISULTATI dei recenti studi italiani sulla maggiore incidenza di pubertà precoce durante il lock down ci porta a fare delle riflessioni su cosa significa questo esordio anticipato da un punto di vista psicologico. Gli studi evidenziano una prevalenza di esordio precoce nelle bambine: nello studio del Bambino Gesù di Roma su 224 casi 215 sono bambine.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori