Bambini, quest'anno è diverso ma è pur sempre Natale

Bambini, quest'anno è diverso ma è pur sempre Natale
I consigli della pediatra per illuminare i volti dei più piccoli, anche in queste festività piene di rinunce. Cominciando dal preparare le carote per le renne di Babbo Natale
1 minuti di lettura

Per i piccini il momento più bello è l’attesa del Natale con tutti le tradizioni che accompagnano questo periodo, dal decorare l’albero di Natale, al preparare la letterina per Babbo Natale, all’aprire una a una le caselline del calendario dell’avvento. L’atmosfera che si percepisce negli occhi dei bambini è magica, scintillante, vibrante delle loro calde emozioni.

I piccoli hanno una capacità di adattarsi alle situazioni che è superiore a quella degli adulti. Sono più flessibili ai cambiamenti se accompagnati in questo loro percorso dagli affetti più cari, cioè dai genitori e dai fratelli o sorelle. E così questo Natale 2020 con tutte le limitazioni che il Covid 19 prevede non sarà per loro uno shock se sentiranno comunque l’affetto dei familiari e condivideranno con loro i momenti più magici del Natale, quali il preparare una fetta di panettone per Babbo Natale e due carotine per le sue renne la Vigilia di Natale. E Babbo Natale arriverà per loro lo stesso, magari con la mascherina “per proteggersi dal Covid 19”, come dicono i più piccini: questa è la loro certezza.

Per quanto riguarda i più grandi, spesso il Natale viene associato al riabbracciare i nonni, gli zii o i cuginetti che magari vivono lontani e festeggiare con loro. È importante parlare con i bambini, raccontare la verità, senza però acuire dubbi e incertezze e facendo loro cogliere anche i lati positivi di questo Natale un po' diverso. Potrebbe essere l’occasione per passare più tempo in famiglia, riscoprendo, senza cene lunghe e abbondanti con numerosi invitati, il vero significato del Natale. Un Natale più intimo, più raccolto.

Ci sarà occasione per andare a trovare i parenti lontani, andare a sciare, viaggiare. Ma in questo momento è importante cogliere il meglio di quello che questo nuovo Natale ci può dare. E trasferire la serenità e la gioia ai bambini. E poi, una video telefonata ai nonni o una tombolata a distanza possono aiutare, anche se solo in apparenza, a far sembrare tutti più vicini.

Forse ai genitori servirà solo un pizzico di creatività in più per aiutare a rendere anche questo Natale speciale per i propri figli. Magari cucinando i biscotti in famiglia e inondando così la cucina di quell’odore natalizio che fa subito ritornare bambini anche i più grandi. In un certo senso molti genitori sono già pronti a questo “nuovo Natale”, si sono già allenati durante il lockdown per gestire al meglio le novità. E anche in questo caso sapranno illuminare i volti dei propri bambini.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito