In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Zaia torna sulle trivelle: «Resto contrario, ma ci sarà un tavolo con il Governo per capire meglio»

Il governatore del Veneto parla di inquietudine condivisa con gli abitanti del Polesine: «Bisogna mettersi nei panni di chi vive lì»

1 minuto di lettura

Fa sempre discutere il tema delle trivellazioni in Adriatico

 (ansa)

“Io non faccio la politica dei comitati, sto ultimando un'opera che attraversa 36 comuni. Come del resto porto avanti le Olimpiadi, dove anche lì c'è un comitato. Il tema è di coerenza perché nel 2016 ho sostenuto il referendum per il no alle trivellazioni, è un tema di inquietudine che condivido non solo con i cittadini del Polesine, ma anche con gli stakeholders del Veneto rispetto al fatto che le vecchie trivellazioni - pur antiquate, pur tecnologicamente diverse da quelle di oggi - hanno creato una subsidenza. Davanti a questa inquietudine è d'obbligo chiarire fino in fondo questa vicenda, mettendoci nei panni di chi vive lì''.

Lo ha detto Luca Zaia, presidente Regione Veneto, a 24 Mattino su Radio 24. "Ho sentito il Ministro Pichetto e il Ministro Urso, alla volta del 5-6 dicembre attiveremo questo tavolo al Ministero dell'ambiente per approfondire tecnicamente questo tema, perché è giusto che i cittadini siano informati. Per cui la mia posizione resta questa, fino a quando non sarà dimostrato il contrario”, ha aggiunto Zaia. 

I commenti dei lettori