In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Torre di Mosto, incidente tra una betoniera un furgone e un ciclista, due morti e due feriti gravi

Il dramma in località Staffolo, Vigili del fuoco e Suem 118 sul posto per estrarre le persone coinvolte, due elicotteri sono atterrati lungo la provinciale

Marta Artico
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Incidente mortale martedì mattina, attorno alle otto, lungo la provinciale 57, a Torre di Mosto, in località Staffolo, due i morti accertati, un 44enne e un 19enne che viaggiavano nel furgone distrutto dall’impatto con l’autobetoniera.

A perdere la vita Vincenzo Santo Viscardi, 44 anni, di Acerra (Na) e Faier Benedini, 19 anni, di San Daniele del Friuli.

Sono coinvolti una betoniera, un furgone finito nel fossato e una bicicletta, in sella alla quale c’era un ragazzino appena uscito di casa, bici di cui rimane poco o nulla.

A perdere la vita i due occupanti che si trovavano all’interno del furgone, mentre ci sarebbero due feriti gravi, tra cui un minore in sella alla bici.

Sul posto i Vigili del fuoco di San Donà e Mestre, il Suem 118, le forze dell’ordine. Si sono alzati in volo due elicotteri, sia quello di Treviso, Leone 1, che l’elisoccorso di San Donà.

Il ragazzino è stato elitrasportato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, dove si trova tuttora.

Un trentenne di Motta di Livenza che si trovava a bordo del furgone è in gravissime condizioni a Mestre. Presenta molti gravi traumi, in particolare alla testa e al viso. Si trova in Rianimazione e la sua prognosi è riservata.

Da una prima ricostruzione, sembra che l’autista della betoniera, forse per tentare di evitare la bici, abbia impattato con il furgone proveniente dalla direzione opposta, quest’ultimo sarebbe finito nel fossato, mentre il mezzo pesante è uscito di strada.  Ma la dinamica è in corso di valutazione.

La viabilità è stata bloccata per ore nei due sensi di marcia per le operazioni di soccorso e i rilievi. 

I commenti dei lettori