L’ex caserma Piave di Padova apre mercoledì 29 giugno per il dj set di Frankie Hi-Nrg Mc

PADOVA. «Un dj set è sempre il pretesto per un'espressione di libertà». Parola di Frankie hi-nrg mc, il rapper, produttore, scrittore e performer che mercoledì 29 giugno accenderà la notte di Padova. Organizzato dall'Università di Padova nell'ambito di “Libera il tuo futuro”, il cartellone degli eventi che nel 2022 celebrano l'Ottocentenario dell'Ateneo, il dj set sarà speciale per il tema (la libertà), per la location (l'ex-Caserma Piave, al centro del progetto di riqualificazione Piave Futura, che la trasformerà in campus universitario) e per la miscela di suoni e visioni (la musica selezionata dall'artista sarà accompagnata da giochi di luce e animazioni proiettate in videomapping sulle pareti della struttura).

Nato a Torino nel 1969 come Francesco Di Gesù, cresciuto tra Caserta e Città di Castello, tra i pionieri del rap in Italia, Frankie hi-nrg ha esordito esattamente trent'anni fa, nel 1992, con il singolo Fight da faida. Il primo di una lunga serie di brani di successo che hanno contribuito a tracciare e definire il territorio dell'hip hop nazionale, come Potere alla parola, Libri di sangue, Quelli che benpensano, Chiedi chiedi. Artista poliedrico e instancabile esploratore del potere non solo musicale della parola, Frankie è oggi anche autore di libri (Faccio la mia cosa, ispirato all'omonimo brano, pubblicato da Mondadori nel 2019 e diventato un monologo), sperimentatore tra rime e jazz (nei concerti con gli Aljazzeera), Erode dalle vesti hip hop (il ruolo che ha interpretato nell'ultima incarnazione teatrale dello spettacolo “Jesus Christ Superstar”).

«Per la serata di Padova sto preparando un dj set su misura», racconta l'artista. «L'Università mi ha chiesto un programma basato sulla libertà e passerò tanti brani che ne parlano: da I Wish I Knew To Be Free di Nina Simone a Freedom di Pharrell Wlliams, da un remix molto particolare di La libertà di Giorgio Gaber a Freedom dei Wham! che negli anni Ottanta irruppe sulla scena pop – anche grazie al video ambientato in Cina – come un potentissimo messaggio di libertà e amore. Ma in fondo è la stessa natura del dj set a essere sempre un pretesto per un'espressione di libertà. Non è un luogo dove studiare, informarsi o ascoltare una lezione, ma uno spazio dove sentirsi liberi di ballare e star bene assieme. Nel nostro caso, quest'estate abbiamo finalmente l'occasione di tornare a farlo dopo due anni di una complicata emergenza sanitaria, ma pensiamo a tutte quelle persone che ancora oggi sono private di questa libertà: perché nel loro paese è in corso un conflitto, perché vivono sotto una dittatura, perché sono afflitti dalla povertà. Nel complesso, ho cercato di costruire un percorso che – anche nei brani più «liberi» dal tema scelto – celebrasse la libertà di riunirsi e trascorrere un paio d'ore in armonia con ciò che ci circonda.

«È un appuntamento a cui teniamo molto», afferma Daniela Mapelli, rettrice dell’Università di Padova. «Per il piacere di ospitare un artista di talento come Frankie hi-nrg mc e per l'affascinante legame che si creerà tra la forza della musica e il messaggio di libertà che è scolpito nella storia e nel motto del nostro Ateneo e attorno a cui abbiamo costruito il palinsesto degli eventi per l'ottocentenario.

Il dj set del 29 giugno rappresenterà inoltre un momento in cui si potrà toccare quasi con mano il senso dello slogan che abbiamo scelto per l'intero anno di celebrazioni: Libera il tuo futuro! L'ex-Caserma Piave ci offre infatti uno scorcio sull'Università di Padova del futuro, la sede che ospiterà il nuovo polo delle scienze sociali. La nostra è una festa che parte da molto lontano – dal 1222, l'anno della fondazione del primo “studium patavinum” – ma guarda altrettanto lontano nel futuro».

Il dj set di Frankie hi-nrg mc si terrà alla ex-Caserma Piave di Riviera Paleocapa 18. Due spazi in particolare saranno coinvolti nella serata: il chiostro trasformato in «area food» e il grande cortile per lo spettacolo.

L'inizio è fissato alle 21.30, dopo il crepuscolo, in modo da sfruttare al massimo l'oscurità per le proiezioni in videomapping. La capienza massima è fissata a 1200 persone e i cancelli dell'ex-Caserma Piave saranno aperti a partire dalle 21. I biglietti per accedere hanno il costo simbolico di 5 euro e sono in vendita sul sito Mida Ticket e nella biglietteria delle visite guidate di Palazzo Bo (via VIII Febbraio 2, Padova, aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18).

«Non ho mai scritto canzoni specificamente dedicate alla libertà. O forse solo una, La cattura, che era nata per un evento in piazza a Napoli nel 1995», dice Frankie hi-nrg mc.

«Ma quando parli di razzismo o di ambiente, di diritti civili, sociali e lavoro, di mafia e di futuro, stai sempre parlando anche di libertà. Lo fai in modo pratico, pragmatico, lasciando stare la filosofia e i massimi sistemi, toccando temi e problemi che afferiscono direttamente alla sfera dell'individuo. Adesso che ormai sono grandicello, se guardo a ciò che ho scritto, dalla primissima Fight da faida alla più recente Nuvole, mi rendo conto che alla fine il motore di tutto è sempre la libertà».

PADOVA 2022

Tra gli atenei più antichi e prestigiosi al mondo, l’Università di Padova festeggia nel 2022 gli ottocento anni dalla sua fondazione, la sesta più antica al mondo. Un viaggio lungo 18 mesi che, iniziato a ottobre 2021, prosegue fino al 2023 e si dispiega in un calendario ricco di eventi: inaugurazioni, cerimonie, conferenze, incontri di divulgazione scientifica, eventi pubblici, manifestazioni, pubblicazioni dedicate, congressi, performance, spettacoli, concerti, esposizioni, itinerari, visite guidate, laboratori e installazioni.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Argentina, un gruppo di balene gioca con due surfisti per un'ora (e una si fa anche accarezzare)

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi