Contenuto riservato agli abbonati

Possagno, ecco la “Maddalena penitente” di Canova

La "Maddalena penitente" di Antonio Canova, dipinto e gesso

Show di Sgarbi alla presentazione dell’opera ritrovata e per la prima volta esposta al pubblico: «Per le celebrazioni del Secondo Centenario della morte sono stati stanziati solamente 157 mila euro annuali di fondi pubblici. Dedicheremo anche il 2023 al ricordo di questo grande artista»

POSSAGNO. Presentata ufficialmente al Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno la canoviana “Maddalena penitente”, dipinto ritrovato proprio in quest’anno di celebrazioni per il secondo centenario della morte dell’artista. L’opera è un dipinto a olio su tela di 105 x 81 cm, che esposto in dialogo con la Maddalena Penitente in gesso che fa parte delle collezioni del Museo, costituisce una singolare mostra dossier che festeggia nel migliore dei modi questo bicentenario.

Video del giorno

Atletica, lite tra Tamberi e Fassinotti: niente stretta di mano e qualche parola di troppo

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi