Contenuto riservato agli abbonati

I veneti del M5S restano fedeli a Conte: «Di Maio voltagabbana, è come Renzi»

Solo il veronese Fantinati segue il ministro degli Esteri nella disapora grillina: «Non è più casa mia, nel Movimento non c’è democrazia»

VENEZIA. Il sarcasmo al vetriolo scorre a fiumi sui social, con i post che immortalano l’inno alla coerenza calpestato da Luigi Di Maio, nuovo «re dei voltagabbana e degno erede di Matteo Renzi», come scrive l’ex senatore Enrico Cappelletti: «Se vieni eletto con il M5s e non sei più d’accordo sulla linea, hai il diritto di cambiare forza politica. Ma ti dimetti, torni a casa e ti fai rieleggere.

Video del giorno

Atletica, lite tra Tamberi e Fassinotti: niente stretta di mano e qualche parola di troppo

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi