Contenuto riservato agli abbonati

Mose choc, la fine dei lavori slitta al 2025: nuovo cronoprogramma e cantieri fermi

Riscritto dal Provveditorato il documento bocciato dalla Corte dei Conti, cancellato l’accantonamento voluto dalla Spitz

VENEZIA. Fine Mose (forse) nel 2025. Altri quattro anni di ritardo. Per completare gli interventi di manutenzione e sistemare le criticità della grande opera. Tre anni per completare gli interventi delle opere civili e della conca di navigazione a Malamocco.

Nuovo rinvio rispetto alle previsioni (l’ultima era il 31 dicembre scorso), dopo 40 anni di progetti e 20 di lavori. E il conto che aumenta.

I

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi