Contenuto riservato agli abbonati

La badante è positiva al Covid, anziana costretta a lasciarle la casa

La donna che l’assisteva giorno e notte è rimasta contagiata e non ha dove andare: la famiglia deve spostare l’88enne

PADOVA. La sua badante è positiva al Covid-19 e l’anziana è costretta a lasciare la propria abitazione per dieci giorni. È successo tra la vigilia di Natale e l’inizio dell’anno, una situazione per certi versi paradossale e che ha evidenziato una falla nel sistema di welfare: che fare in questi casi, a parte organizzarsi alla meno peggio?

E quante sono storie simili a quella della protagonista della vicenda, una pensionata di 88 anni, invalida al 100%, che vive in centro a Padova? La figlia della donna è iscritta allo Spi Cgil, si è rivolta al sindacato per sollevare la questione e ripercorre l’accaduto: «A seguire mia mamma giorno e notte è una assistente familiare convivente.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi