Scontro frontale sulla Romea, muoiono un uomo e una donna

L’incidente all’altezza di Rosara di Codevigo, mentre i pompieri stavano soccorrendo un altro automobilista uscito di strada da solo. Ferito grave il conducente dell’altro mezzo

PADOVA. Hanno perso la vita all’istante, nell’abitacolo della loro vettura, dopo un terribile schianto frontale con un altro veicolo. Si allunga la desolante lista dei decessi lungo la Ss 309 Romea, ancora scenario di un incidente mortale. A nulla hanno potuto i sanitari del Suem 118 intervenuti sul posto se non constatarne il decesso. Le vittime sono due siciliani di Gela (Caltanissetta), un uomo di 51 anni e una donna di 48 anni: si tratta di Carlo Cavaleri e Concetta Biliardi.

LO SCONTRO FRONTALE

L’incidente è avvenuto intorno alle 18.30, all’altezza del chilometro 103+600, in località Rosara. La coppia, che viaggiava a bordo di un coupé Alfa Romeo in direzione di Chioggia, ha impattato frontalmente un suv Jeep che procedeva in direzione opposta e che, per cause in corso di accertamento, avrebbe invaso la loro corsia. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Piove di Sacco, che ora stanno cercando di ricostruire nei dettagli l’accaduto. L’evento potrebbe essere stato condizionato da un altro incidente, registrato poco prima a poca distanza.

UN ALTRO INCIDENTE POCO PRIMA

I militari, insieme ai vigili del fuoco, erano infatti sulla Romea per una fuoriuscita autonoma di un veicolo, a seguito della quale l’automobilista non aveva riportato tuttavia conseguenze. In quel momento il traffico era scarso. Per recuperare l’auto finita nella valle lagunare, i pompieri erano intervenuti con due mezzi, illuminando artificialmente anche la zona interessata all’intervento. Secondo le prime ricostruzioni la Jeep, con al volante un ascolano di 41 anni, viaggiava ad alta velocità e per aggirare il luogo di intervento dei vigili del fuoco, sarebbe finita imprudentemente nell’altra corsia, senza accorgersi dell’arrivo dell’Alfa Romeo con i due siciliani che non sono riusciti a evitarlo in nessuna maniera.

IMPATTO MOLTO VIOLENTO

L’impatto frontale è stato tremendo, con le vetture ridotte a un cumulo di lamiere. La scena che si sono trovati davanti i soccorritori del Suem 118 è stata terribile. Hanno fatto il possibile per rianimare la coppia, che tuttavia era già esanime. Il quarantunenne della Jeep, uscito miracolosamente praticamente illeso dall’accaduto, dopo essere stato stabilizzato sul posto dal personale medico, è stato trasportato in ambulanza all’ospedale per accertamenti e dove è stato sottoposto ai controlli di rito sul proprio stato psicofisico. Le salme sono state recuperate, con le forze dell’ordine che hanno iniziato l’iter di identificazione e si sono messe in moto per mettersi in contatto con i familiari.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Jesolo, lo spettacolo della spiaggia imbiancata dalla brina all'alba

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi