Papa Francesco: chi si ripiega su sé stesso è perdente

Il videomessaggio inviato dal Pontefice al Festival della Dottrina Sociale della Chiesa a Verona. Messaggi anche di Mattarella e dell’Arcivescovo di Canterbury 

VERONA. Il Papa invita a guardare con speranza e audacia al futuro e a non ripiegarsi su sé stessi. Nel videomessaggio al Festival della Dottrina Sociale, che si svolge a Verona, il Pontefice, citando la parabola dei talenti, sottolinea: "Contro ogni buonismo di facciata e contro ogni fatalismo Gesù invita le folle ad impiegare con coraggio i propri talenti" perché "quando si resta ripiegati in sé stessi con il solo obiettivo di conservare l'esistente per il Vangelo siamo perdenti".

Festival della Dottrina sociale a Verona: il videomessaggio di papa Francesco

Per il Papa "l'audacia, la speranza, la creatività e il coraggio sono parole che tratteggiano la spiritualità del cristiano". Poi ha citato le persone che hanno dimostrato tutta la loro "audacia" nella pandemia. "Le nostre vite sono intrecciate e sostenute da persone ordinarie che senza dubbio hanno scritto gli avvenimenti decisivi della nostra storia condivisa", dai medici agli infermieri, dagli addetti ai supermercati alle forze di sicurezza, dalle persone delle pulizie ai religiosi. "Questi hanno capito che nessuno si salva da solo", ha detto Papa Francesco. "Rinnovo l'invito a camminare nella speranza che è audace e sa guardare oltre la comodità personale, le piccole sicurezze e compensazioni che restringono l'orizzonte per aprirsi a grandi ideali che rendono la vita più bella e dignitosa", ha concluso il Papa. 

«Questo è un momento cruciale per l'umanità poiché affrontiamo così tanti problemi, immensi, non ultima la pandemia, che infuria ancora nel mondo, come pure la crisi climatica, presente nel nostro pensiero in modo speciale in questo momento. Queste sfide globali provocano i loro effetti peggiori su chi è già povero e vulnerabile. Loro sono degni della nostra speciale cura e del nostro rispetto». Lo sottolinea l'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, nel messaggio al Festival della Dottrina sociale che si svolge a Verona.

«Il vostro incontro è estremamente importante, per le sue considerazioni sulla dottrina sociale cristiana. L'azione richiede pensiero e il pensiero richiede studio. La dottrina sociale cristiana ci offre un prezioso tesoro che contiene ricchezze di luce per ispirare il nostro pensiero», ha sottolineato Welby.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il "no vax del pulmino" racconta: "Mi sono informato: il virus voluto dai poteri forti"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi