Contenuto riservato agli abbonati

Il Nobel Pamuk a Draghi: “Salvi Venezia”

La lettera appello dello scrittore turco fa parte del dossier dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti. «Il futuro della città è nelle sue mani» scrive al premier alla vigilia della conferenza Cop26 di Glasgow

VENEZIA. «Signor presidente del Consiglio, il futuro di Venezia è nelle sue mani!». È l’appello accorato rivolto a Mario Draghi, in una lettera a lui rivolta, dallo scrittore turco Orhan Pamuk, Premio Nobel per la Letteratura 2006, alla vigilia della conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico Cop26 in programma a Glasgow a partire dal fine settimana. Il rischio è innanzitutto quello dei cambiamenti climatici in corso, con il previsto innalzamento dei mari, che rischiano di travolgere la città storica nonostante la presenza del Mose.

E

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi