Contenuto riservato agli abbonati

Green pass nei luoghi di lavoro. Turchi: «La coesione sociale del Veneto è ai minimi. Rischiamo una contrapposizione violenta»

Gian Piero Turchi

Gian Piero Turchi, docente dell’Università di Padova e coordinatore dell’osservatorio Hyperion: «Bisogna avviare azioni di mediazione per allentare la tensione»

PADOVA. «L’attuale indice di coesione sociale espone il Veneto a un rischio di contrapposizione forte, con posizioni radicalizzate che possono dare vita a comportamenti violenti». Dall’inizio della pandemia, Gian Piero Turchi, direttore del Corso di perfezionamento di Gestione dell’emergenza in ambito di Salute e comunità dell’Università di Padova, misura il grado di coesione sociale in regione attraverso l’Osservatorio Hyperion di cui è coordinatore.

Professore,

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi