Contenuto riservato agli abbonati

Covid, fondazione Gimbe: entrati in quarta ondata. Nel Veneto +60 per cento di contagiati

Operatori sanitari di nuovo in prima linea contro il Covid

Le province che superano i 50 casi ogni centomila abitanti sono Padova (67), Treviso (83), Venezia (70), Verona (138), Vicenza (52). Il 52 per cento della popolazione ha completato la vaccinazione

ROMA. Quarta ondata di contagi Covid in atto. Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 21-27 luglio, rispetto alla precedente, un incremento del 64,8% di nuovi casi (31.963 contro 19.390). In aumento anche i casi attualmente positivi (da 49.310 a 70.310, più 42,6%), le persone in isolamento domiciliare (da 47.951 a 68.510, più 42,9%), i ricoveri con sintomi (da 1.194 a 1.611, più 34,9%) e le terapie intensive (da 165 a 189, più 24%). «Continuano a salire - spiega Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione - i nuovi casi settimanali, sottostimati dall’insufficiente attività di testing e dalla mancata ripresa del tracciamento dei contatti, reso sempre più difficile dall’aumento dei positivi».

Per quanto riguarda nello specifico il Veneto, Gimbe segnala una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (214) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (60,3%) rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti COVID-19. 

Le province che presentano oltre 50 nuovi casi per 100.000 abitanti nell’ultima settimana sono Padova (67), Treviso (83), Venezia (70), Verona (138), Vicenza (52). 

La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 52,2% (media Italia 52,3%) a cui aggiungere un ulteriore 9,7% (media Italia 11,3%) solo con prima dose. 

La popolazione over 80 che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 96,7% (media Italia 92%) a cui aggiungere un ulteriore 2,3% (media Italia 2,7%) solo con prima dose. 

La popolazione 70-79 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 86,8% (media Italia 84,5%) a cui aggiungere un ulteriore 4,1% (media Italia 4,7%) solo con prima dose.

La popolazione 60-69 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 75,9% (media Italia 74,6%) a cui aggiungere un ulteriore 8,9% (media Italia 9,5%) solo con prima dose.

La popolazione over 60 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 9,6% (media Italia 11,5%).

La popolazione 12-19 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 73,7% (media Italia 68,5%).

Per tornare all’Italia, il monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE rileva nella settimana 21-27 luglio 2021, rispetto alla precedente, un incremento di nuovi casi (31.963 vs 19.390) (figura 1) e decessi (111 vs 76) (figura 2).

In aumento anche i casi attualmente positivi (70.310 vs 49.310), le persone in isolamento domiciliare (68.510 vs 47.951), i ricoveri con sintomi (1.611 vs 1.194) e le terapie intensive (189 vs 165) (figura 3).

In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni:

Decessi: 111 (+46,1%)

Terapia intensiva: +24 (+14,5%)

Ricoverati con sintomi: +417 (+34,9%)

Isolamento domiciliare: +20.559 (+42,9%)

Nuovi casi: 31.963 (+64,8%)

Casi attualmente positivi: +21.000 (+42,6%)

«Dopo i primi segnali di risalita registrati la scorsa settimana – afferma Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione GIMBE – si conferma un lieve incremento dei ricoveri che documentano l’impatto ospedaliero dell’aumentata circolazione virale». Complessivamente, il numero di posti letto occupati da parte di pazienti COVID in area medica è passato dai 1.088 del 16 luglio ai 1.611 del 27 luglio e quello delle terapie intensive dai 151 del 14 luglio ai 189 del 27 luglio, anche se le percentuali rimangono molto basse: a livello nazionale 3% in area medica e 2% nelle terapie intensive, con tutte le Regioni che registrano valori nettamente inferiori al 15% per l’area medica e al 10% per l’area critica. «Gli ingressi giornalieri in terapia intensiva – spiega Marco Mosti, Direttore Operativo della Fondazione GIMBE – continuano lentamente a crescere: la media mobile a 7 giorni è di 14 ingressi/die rispetto ai 10 della settimana precedente» (figura 5).

Video del giorno

Venezia. Un concerto in Canal Grande per la barca violino

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi