Covid, taglio ai vaccini: -25% Pfizer, -65 Moderna. Zaia: l’obiettivo resta l’immunità ad agosto in Veneto

Il trend epidemiologico in calo: 12 positivi e 5 morti nelle ventiquattr’ore. «Meno tamponi? Aumenteremo lo screening»

VENEZIABrusca frenata nella distribuzione dei vaccini. A dispetto dei roboanti annunci romani, luglio riserverà al Veneto (e al resto del Paese) una riduzione del 25,6% nelle consegne di Pfizer che diverrà –65,74% sul versante Moderna. Sabato, una telefonata del generalissimo Paolo Francesco Figliuolo ha anticipato la ferale notizia a Luca Zaia: «Non conosco le ragioni di questa decurtazione, certo l’avremmo evitata volentieri ma siamo pronti», il commento del governatore «Fortunatamente, contando molti over 60 vaccinati, abbiamo già da parte i richiami.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi