Venezia, Adriano Panatta ha sposato Anna Bonamigo

Matrimonio officiato dall'ex magistrato Carlo Nordio. Il sindaco Luigi Brugnaro ha twittato le foto della cerimonia

VENEZIA. Lui in abito blu scuro, lei in un elegantissimo Dior di pizzo, nella splendida cornice della Sala degli Stucchi a Ca’ Farsetti. Il campione di tennis Adriano Panatta, 70 anni, e l’avvocatessa trevigiana Anna Bonamigo, 66, sono convolati a nozze sabato in una cerimonia civile officiata dal magistrato Carlo Nordio.

L'ex campione di tennis, 70 anni, vive oggi a Treviso, la città della sua compagna e oggi consorte, avvocato. 

Accanto alla coppia, che si frequenta da sette anni, due sindaci – il veneziano Luigi Brugnaro e il trevigiano Mario Conte, con le rispettive compagne -, il ceo di Generali Philippe Donnet (socio di Panatta nella rinascita del Racquet Club nel capoluogo della Marca), e qualche decina di amici stretti.
 
Presenti anche i figli del tennista: Niccolò, Rubina con il marito e il figlio Adriano jr, poi Alessandro con Federica e il figlio, oltre alla sorella Laura e al fratello Claudio con moglie e figlia. Testimoni della sposa le amiche Gabriella De Girolamo e Marie Claire Lagramandi, per lo sposo Attilio Fanini e lo stesso Donnet. 
 
Panatta e l’avvocato Bonamigo si sono conosciuti nel 2013 nella capitale, lui per amore si è trasferito a Treviso. La lunga frequentazione ha portato alle nozze celebrate ieri a Venezia, sulle note di Ennio Morricone, dopo i due addii al celibato e al nubilato come di rito (lui coi parenti al ristorante Acqua Pazza di San Marco, lei all’Harry’s Bar con le amiche).
 
Dopo il sì, la festa per 50 invitati è proseguita a Palazzo Morosini, messo a disposizione da Donnet, ed è stata allietata da un sontuoso catering e chiusa dal taglio di una splendida torta "red velvet".

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi