Coronavirus, sabato 4 aprile le mascherine gratis con il nostro giornale

L'niziativa in collaborazione con Grafica Veneta: 250 mila dispositivi filtranti in allegato ai quotidiani veneti Gedi. Cinque schermi protettivi usa-e-getta per ogni copia

In tutto 250 mila mascherine sulle quattro province di riferimento delle nostre testate: il mattino di Padovala Nuova di Venezia e Mestrela tribuna di Treviso e il Corriere delle Alpi.

Il giornale, la sua comunità. Un legame che diventa ancora più solido in questo periodo di emergenza. E su questo solco si inserisce l’iniziativa che sabato 4 aprile vedrà i quotidiani veneti del gruppo Gedi, in collaborazione con Grafica Veneta, distribuire gratuitamente con questo giornale gli schermi protettivi prodotti dall’azienda di Trebaseleghe.

Grafica Veneta: ecco la rotativa che stampa milioni di mascherine



L'iniziativa

Chi sabato 4 aprile, acquisterà i nostri giornali, riceverà gratuitamente un pacchetto con all’interno cinque mascherine.

I dispositivi vengono forniti, quindi, sigillati attraverso l’edicolante e saranno consegnati fino a esaurimento scorte. La dotazione di 50mila pacchetti di mascherine è sufficiente a soddisfare la corrente distribuzione. Gli schermi protettivi di Grafica Veneta come noto, sono già stati distribuiti ai veneti grazie alla donazione fatta dall’azienda padovana guidata da Fabio Franceschi alla Regione Veneto. Non sono un prodotto medicale ma, come ha spiegato il presidente della società, «hanno una capacità di filtraggio del 98 per cento».

Fabio Franceschi, patron di Grafica Veneta


Rapporto con la comunità

“Le storie personali degli uomini e delle donne sono il patrimonio più importante che abbiamo” ha scritto, nella lettera inviata a questo giornale, papa Francesco. Una missione che è sempre stata nel Dna di questo giornale e che va rafforzandosi in un momento in cui ci troviamo a fare fronte a un’emergenza sanitaria senza precedenti.

La missione

Dopo la prima donazione alla Regione Veneto, pari a 2,5 milioni di mascherine, Grafica Veneta ha annunciato una nuova fornitura gratuita «per contribuire a superare questo momento difficile».

Viste le difficoltà di reperimento dei dispositivi medicali, l’obiettivo è poter mettere a disposizione delle diverse comunità delle mascherine per l’uso quotidiano facendo in modo che le forniture di quelle chirurgiche possano essere concentrate nelle strutture sanitarie. L’operazione è resa possibile anche per la disponibilità del distributore e degli edicolanti.

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi