Inps non deve imporre l’obbligo di prenotazione

VENEZIA. «Il “Prenotainps”? Procedura utile e legittima, ma deve rappresentare un servizio alternativo e non esclusivo rispetto ai consueti canali di accesso agli sportelli dell’ente previdenziale». I sindacati dei pensionati veneti esprimono dubbi e perplessità rispetto al nuovo sistema solo su prenotazione telematica (vietato quindi presentarsi e attendere con pazienza il proprio turno), avviato in via sperimentale in alcuni sportelli Inps.

La procedura rischia di creare grandi disagi soprattutto alle persone più anziane. Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil si sono incontrati ieri con la direzione dell’Inps del Veneto proprio per scongiurare l’avvio di una modalità “senza alternative”. I sindacati hanno chiesto con forza all’Inps di potenziare e riqualificare il call center dell’ente, e hanno ricevuto rassicurazioni.


Video del giorno

Il coming out di Lucilla Boari, bronzo nel tiro con l'arco: "Sanne è la mia ragazza". E si commuove

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi