Contenuto riservato agli abbonati

Autonomia, se i veneti scendono in piazza come i catalani

Bisogna aprire una stagione in cui discutere di riforma e forma dello stato in chiave federalista non sia più un tabù

La rivoluzione non è un pranzo di gala. E neppure l’autonomia. Addossare un processo di portata storica esclusivamente sulle spalle dei leader politici che malgrado i ritardi e gli abbagli - il secessionismo per tutti - l’hanno condotto fin qui sarebbe l’unico modo per farlo naufragare. Se c’è un modello al quale ispirarsi, non sul fine ma sul metodo, è quello catalano.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Taranto, spara contro l'auto della polizia e ferisce due agenti: la raffica di colpi ripresa dalla telecamera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi