Reali

Sarah Ferguson ospite di 'Porta a Porta': "Diana mi regalò una stoffa turchese straordinaria per il suo matrimonio"

Sarah Ferguson ospite di 'Porta a Porta': "Diana mi regalò una stoffa turchese straordinaria per il suo matrimonio"
(agf)
La duchessa di York alla trasmissione di Vespa per presentare il suo romanzo storico
1 minuti di lettura

La duchessa di York, Sarah Ferguson, ospite della trasmissione di Rai1, 'Porta a porta', per presentare il suo libro 'La bussola del cuore' (edito in Italia HarperCollins) ha rivelato un particolare del suo rapporto con la compianta principessa Diana. Un piccolo gesto, ma che rivela molto sulla personalità di Lady D e sul rapporto con la congnata Fergie.

Sarah ha raccontato: "Non credo che Diana fosse cambiata. Era una donna coraggiosa, forte e una straordinaria mamma. Proprio oggi mi ricordavo quando mi diede una stoffa turchese straordinaria in modo che mi potessi fare un abito per il suo matrimonio. Era così: gentile e premurosa. Oggi sarebbe orgogliosa dei sui figli e dei suoi nipoti".

Diana, con Sarah Ferguson al Guard's Polo Club, Windsor, nel giugno 1983. Diana indossa una felpa con stampa a pecorelle del negozio londinese Warm And Wonderful.
Diana, con Sarah Ferguson al Guard's Polo Club, Windsor, nel giugno 1983. Diana indossa una felpa con stampa a pecorelle del negozio londinese Warm And Wonderful. 

Per quanto riguarda Meghan Markle, moglie del principe Henry, secondo la duchessa di York: "La cosa più importante, e se Diana fosse qui lo direbbe anche lei, è che sono molto felici. E' meraviglioso vedere quel bambino che abbiamo visto piangere al funerale che ora invece è felice", ha aggiunto.

Sarah Ferguson ha risposto alla domanda se sia facile avere, con la regina Elisabetta, un normale rapporto tra suocera e nuora: "Per capeggiare bisogna dare l'esempio e penso che la regina sia veramente l'esempio iconico e più straordinario di integrità, rispetto anche a ciò che è giusto e sono molto onorata di rispondere a questa domanda".

Sarah Ferguson ha anche parlato a lungo del rapporto con Andrea, il suo ex marito reale con cui ha un rapporto tuttora strettissimo: "Lo sostengo al 100 per cento" - ha detto - " Andrea è un uomo straordinario, un ottimo padre e anche un fantastico nonno. La cosa più importante in questi nostri tempi, e l'ho sempre detto, è che non bisogna giudicare la razza, il colore, la religione. Bisogna rispettare quello che noi riteniamo sia giusto, con integrità e con cuore e anche fedeltà".

Sul suo rapporto con il figlio della regina Elisabetta, la duchessa di York sottolinea: "Sono stata la ragazza più fortunata al mondo nell'averlo sposato. Credo che oggi la novità sia che Andrea e io ci sosteniamo, viviamo nella stessa casa. Se non fossimo amici, direi 'sì, è triste, non abbiamo lottato per il nostro matrimonio', ma dato che siamo invece così uniti, io lo sostengo al 100% cresciamo insieme".
"Credo che l'amore che nutro per lui e che lui ha per me sia semplicemente qualcosa di molto diverso da quello che forse sentono le persone normali", ha aggiunto Sarah. "Abbiamo veramente moltissimo rispetto e molto amore l'uno per l'altro. E' la nostra favola che dura e sono le nostre vite, quello che abbiamo scelto, onorandoci l'uno con l'altra. Comunichiamo, realizziamo dei compromessi e viviamo con compassione. Queste sono le tre C".