Meghan e Harry: ecco dove vedere dall'Italia l'intervista bomba con Oprah Winfrey

L'appuntamento è per la serata del 9 marzo su TV8 di Sky

1 minuti di lettura
Immagine CBS 
È Sky ad aggiudicarsi per l'Italia il boccone più succoso: l'esclusiva per trasmettere l'intervista di Oprah Winfrey al principe Harry e Meghan Markle. Lo speciale dal titolo “Cbs Presents Oprah with Meghan and Harry” andrà in onda In America in prima serata domenica 7 marzo dalle ore 20 alle 22 ET/PT su CBS Television Network ma potremo vederlo anche dall'Italia: su TV8 martedì 9 marzo alle ore 21.30.

Cosa accadrà, in parte lo sappiamo già: Oprah inizierà accogliendo la sua amica Meghan, la duchessa di Sussex, su una poltrona posta al centro di un lussuoso patio immerso nel verde (non è la villa di Montecito acquistata dalla coppia, fanno sapere, ma quella prestata da un amico) per avviare un'intervista che verterà su diversi argomenti, dal suo ingresso nella famiglia reale al matrimonio, dalla maternità al suo impegno filantropico, per capire come abbia gestito la sua vita sotto un'intensa pressione pubblica. In un secondo momento si unirà a loro anche il Principe Harry per parlare del loro trasferimento negli Stati Uniti e dei progetti per il futuro della loro famiglia, che tra poco vedrà arrivare un nuovo bebè.


Questo, quello che ufficialmente viene presentato. La rete BCS ha tuttavia diffuso alcuni brevi trailer da cui si intende chiaramente che la "chiacchierata" toccherà argomenti ben più scottanti. "Eri in silenzio o sei stata messa a tacere?" domanderà Oprah all'amica ex attrice. "Non so come potrebbero aspettarsi che dopo tutto questo tempo possiamo restare in silenzio se c’è un ruolo attivo da parte della ‘Firm’ nel perpetuare la diffusione di falsità su di noi" dirà Meghan, lo sguardo fisso sul volto della presentatrice reso più intenso con un uso ad arte di eyeliner nero, e un abito che porta impresso il ricamo di un loto, fiore dal profondo significato simbolico perché si immerge ogni notte nell’acqua del fiume per riemergere ogni giorno in perfette condizioni, e per questo viene associato alla rinascita e alla “fede incrollabile in noi stessi”. Nemmeno gli sceneggiatori di The Crown avrebbero potuto far di meglio.