Make-up

Il futuro del rossetto? Green, personalizzato e tecnologico

Armani Privé, Haute Couture
Armani Privé, Haute Couture 
Dopo la crisi causata dalla pandemia torna il cosmetico preferito dalle donne. Ma in versione rivisitata: gestito da un’app, su misura, e etico, grazie alle cover ricaricabili
2 minuti di lettura

È stato il make-up meno acquistato nel 2020 a causa della pandemia. Paola Lianna, nel libro Quando le donne tornarono a mettersi il rossetto (Etabeta), ricorda quel susseguirsi di emozioni e giornate dai contorni sfuggenti di una ragazza ordinaria, dove il rossetto - simbolo di una vita normale che scorreva con i suoi ritmi - non trovava più spazio.

Sensai, Contouring Lipstick
Sensai, Contouring Lipstick 

Oggi torna, libero, audace quanto efficace, soprattutto nella versione tradizionale, quella rossa ma interpretata in migliaia di sfumature, per rassicurare, proteggere e regalare la giusta dose di femminilità; per "mettere di buon umore chi lo vede" (Winston Churchill) e colorare la vita sbiadita.

"Il mercato globale del trucco labbra, valutato 8,2 miliardi di dollari nel 2020, dovrebbe raggiungere i 13,5 miliardi entro la fine del 2026, racconta Romualdo Priore, esperto di cosmetica e consulente di aziende del settore.  Le mascherine hanno, quindi, solo riscritto il futuro di questo prodotto emblematico: è la fine dell'era del pigmento puro a favore di formulazioni dermoaffini intelligenti, veri e propri trattamenti "no transfer" a lunga tenuta che rispettano la pelle grazie a principi attivi, meglio se di origine naturale o vegetale".

Chanel
Chanel 

Insomma, parliamo di lipstick e rossetti liquidi sostenibili, tecnologicamente avanzati e dall'imballaggio etico - le cover sono ricaricabili, quindi eterne, portando a una riduzione di sprechi e rifiuti (vedi alla voce Chanel, Sisley, Valentino e Givenchy, per citarne alcuni) - ma pur sempre con una "dimensione emozionale" capace di originare sensazioni di benessere, piacere e comfort.

Dior Addict lipstick
Dior Addict lipstick 

 

"Le formulazioni create nei nostri laboratori di ricerca e sviluppo sono idratanti (acido ialuronico), antiossidanti, rimpolpanti (collagene vegetale), nonché emollienti, rigenerative e lenitive grazie a un blend di burri e oli da varie specie vegetali (la camelia, l'albicocca). Provengono da progetti di sostenibilità ambientale e sociale", racconta Gabriella Oggioni, responsabile marketing di Cosmetec, azienda produttrice di make-up conto terzi a livello internazionale, "Le nostre nuove texture regalano un colore molto naturale, unico e personale, che reagisce in modo diverso a seconda del pH della pelle delle labbra".

Il su misura arriva anche grazie ad applicatori digitali ricaricabili in grado di "stampare" con precisione microscopica la nuance prescelta. Ne è un primo esempio, Yves Saint Laurent Rouge Sur Mesure che, merito di Perso, una sorta di mixer brevettato con stampante 3D, consente di creare migliaia di tonalità dal tocco vellutato e dalla finitura matte.

Il dispositivo all'avanguardia viene fornito con tre cartucce di colori di quattro diverse famiglie di tonalità: rosso, nude, arancione o fucsia. Grazie all'intelligenza artificiale e all'acquisizione di dati in tempo reale tramite app, che consente anche di provare il colore in maniera virtuale, il sistema motorizzato mischia e poi eroga il lipstick a seconda dell'incarnato e del look scelto. È questo il rossetto di domani.

Il rossetto su misura di Yves Saint Laurent
Il rossetto su misura di Yves Saint Laurent 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito