SKINCARE

Scrub, gommage e peeling: guida tra verità e falsi miti

L'esfoliazione della pelle è uno step essenziale dello skincare: da quella meccanica a quella chimica, una dermatologa spiega come, quando e con quali prodotti è meglio rimuovere le cellule dello strato cutaneo più superficiale 
3 minuti di lettura

In ogni cambio di stagione il verbo chiave per la cura della pelle di viso e corpo è sempre lo stesso: esfoliare. Ma la rimozione dello strato più superficiale della pelle si può fare in tanti modi diversi e con altrettanti prodotti e strumenti. Con l'aiuto della dottoressa Ines Mordente, medico dermatologo specialista in dermatologia estetica, abbiamo chiarito e sfatato alcuni dei miti più comuni sull'esfoliazione della pelle a partire dalla macro-differenza tra esfoliazione meccanica, ovvero quella fatta con prodotti contenenti particelle, ma anche spazzole e guanti ad hoc, ed esfoliazione chimica, cioè il peeling.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori