SKINCARE

Pelle, i 5 migliori ingredienti anti-age da cercare nelle creme

Dai retinoidi all'acido ialuronico, una dermatologa ci aiuta a fare chiarezza sull'efficacia anti-age dei vari principi attivi contenuti nei prodotti skincare per il viso
2 minuti di lettura

Si fa presto a dire crema anti-rughe, ma che cosa dobbiamo cercare quando scegliamo un prodotto antiage, ovvero capace di ridurre, contrastare, prevenire i segni del tempo e mantenere la pelle elastica, luminosa, compatta e idratata? Quando si tratta di skincare avere fiducia cieca in un claim pubblicitario non è una buona strategia: per andare sul sicuro, è utile selezionare quei prodotti che contengono principi attivi i cui effetti sono clinicamente comprovati. Abbiamo chiesto alla dermatologa Federica Cavallini di indicarci quali siano, secondo la sua esperienza, gli ingredienti anti-age davvero efficaci. Eccoli.

 

IL FATTORE DI PROTEZIONE SOLARE

Innanzitutto, un prodotto vero e proprio: la crema solare. La crema con fattore protettivo non andrebbe utilizzata solo al mare, ma quotidianamente, perché ci esponiamo ai raggi UV in qualsiasi momento della giornata e in ogni mese dell'anno, anche in città. E questi raggi, spiega la dottoressa Cavallini, “inducono la produzione di radicali liberi che contribuiscono all'invecchiamento precoce della pelle”. Utilizzandola di routine dunque, si possono prevenire e bloccare gli effetti delle radiazioni: “È stato dimostrato che la protezione solare con un SPF di almeno 30 ha effetti antietà e benefici protettivi contro il cancro della pelle”, afferma la dermatologa.[[ge:rep-locali:content-hub:306290668]]

 

I RETINOIDI

Sono delle vere e proprie ‘celebrità’ nel mondo dello skincare, e non a torto: “I benefici dei retinoidi nell'invertire e prevenire i cambiamenti dovuti all'invecchiamento sono ormai conosciuti e consolidati”, commenta la dottoressa Cavallini. Sono consigliati in particolar modo per ridurre le rughe già presenti, ma anche per diminuire gli effetti dei danni solari sopra citati. Possono indurre irritazione, perciò vanno applicati con attenzione. È bene iniziare a utilizzarli gradualmente (due volte la settimana per le prime due settimane, poi a sere alterne fino ad arrivare all’uso quotidiano), spiega la dermatologa. Inoltre, è bene applicare di una crema idratante prima del prodotto con retinoidi.

 

GLI ACIDI ALFA IDROSSIACIDI

“Negli ultimi due decenni gli alfa idrossiacidi (AHA) hanno guadagnato una crescente popolarità come ingrediente nelle creme anti-età”, prosegue Cavallini. I più comunemente usati sono l'acido glicolico e l'acido lattico, ma anche l'acido citrico, l'acido malico, l'acido piruvico, l'acido tartarico e altri AHA hanno simili utilizzi e applicazioni, spiega la specialista. “La loro azione consiste nell’esercitare un effetto esfoliante, causando la dispersione di cellule epiteliali morte e secche. Questo processo permette di portare in superficie una pelle nuova e luminosa, e consente la riduzione di linee sottili e rughe nella pelle”. Questa azione, specifica l’esperta, può essere utile anche in caso di acne se causata da ostruzione dei pori del volto. “Gli AHA possono anche avere un ruolo nel migliorare l'idratazione della pelle e aumentarne la compattezza”. Inoltre, “Migliorano l’azione di altri prodotti, consentendo ad altri principi attivi di attraversare lo strato corneo e raggiungere la profondità dell’epidermide”. Tuttavia, aggiunge la dermatologa, le formulazioni da banco di AHA sono limitate al 10%, per concentrazioni più elevate occorre la prescrizione medica. C’è però una controindicazione: aumentano la sensibilità al sole, pertanto è consigliabile utilizzarli la sera e applicare sempre una crema solare di giorno.

 

LA VITAMINA C

È stato dimostrato che la vitamina C ha effetti benefici sul prevenire l’invecchiamento della pelle, sia in forma orale che topica. Se applicata sotto forma di crema o siero, “la vitamina C è un efficace antiossidante, che impedisce il danno dei radicali liberi e promuove anche la sintesi del collagene”, commenta Cavallini. Inoltre, “se combinata con vitamina E e acido ferulico riduce la formazione di molecole dannose per il benessere della pelle”. La vitamina C garantisce un miglioramento significativo delle rughe più leggere ed ha un effetto depigmentante in caso di macchie del pelle.

 

L'ACIDO IALURONICO

Un’altra ‘star’ nel mondo dello skincare è l’acido ialuronico. Si tratta di una molecola che si trova naturalmente nella pelle, capace di “trattenere le molecole d’acqua rendenola luminosa, fresca ed elastica”, spiega l’esperta. Ottimo per tutti i tipi di pelle, si applica sotto forma di gel o siero prima della crema, mattina e sera, su viso e collo, ma anche contorno occhi e decolté. “Gli step corretti sono: detergente, tonico, gel o siero a base di acido Ialuronico, crema viso e crema contorno occhi”, specifica la dermatologa. “Se il gel di acido ialuronico è puro può essere usato anche sul contorno occhi, prima della crema specifica. In questo modo si mantiene elastica la pelle, evitando che si segni prima del tempo”.