Che colore sei? I consigli dell'Armocromia per scoprire le tonalità di abiti, make up e perfino arredi che più ci valorizzano

Nella precedente puntata abbiamo intervistato la consulente d’immagine Rossella Migliaccio per capire cosa sia l'Armocromia e come utilizzarla. Scopri a quale "stagione" appartieni e poi leggi questo profilo se il tuo tipo risulta essere L'estate

3 minuti di lettura
Meglio camicia gialla e pantalone blu o camicia rosa e pantalone grigio? Quante volte, indecise davanti all’armadio aperto, vi siete poste domande come questa? E se prima di pensare agli accostamenti cromatici si dovesse pensare a quali colori si abbinano meglio alla nostra pelle? Secondo la consulente d’immagine Rossella Migliaccio la questione è fondamentale per capire cosa indossare. “I colori che scegliamo per vestirci possono valorizzare o penalizzare la nostra immagine. Individuare i colori che ci stanno meglio è una scienza”, spiega l’influencer, che su Instagram ha oltre 130mila follower che aggiorna costantemente, rispondendo alle richieste di aiuto su colori, forme del corpo e outfit.

Che cosa è l'Armocromia

“L’Armocromia, letteralmente armonia dei colori, è una disciplina che attraverso l’analisi delle caratteristiche cromatiche del mix pelle-occhi-capelli di una persona, permette di individuare la palette di colori più valorizzante per ciascuno”, spiega L’esperta di immagine, e membro dell’Association of Image Consultants International, che ha fondato l’Italian Image Institute, il primo istituto italiano interamente dedicato alla consulenza d’immagine. “I benefici di questa scienza, poiché la scelta dei colori si rifà ad un criterio oggettivo e non al semplice gusto personale, sono stati studiati e messi in pratica sin dagli anni ’30 del Novecento dalle costumiste di Hollywood: è interessante vedere come, palette alla mano, le star del cinema indossino sempre i colori più valorizzanti sul set, salvo concedersi qualche eccezione nelle scene in cui il personaggio è infelice, in disgrazia o alle prese con una malattia”, racconta l’esperta. “In America e nei paesi anglosassoni, la professione è tornata in auge negli anni ’80: affidarsi ad una consulente di immagine per ricevere la propria palette cromatica era comune e “indispensabile”, come l’avere un parrucchiere o un salone di bellezza di fiducia”.

Come sfruttare l'Armocromia a proprio vantaggio

“I colori giusti esaltano e fanno apparire più radiosi, illuminando il viso e minimizzando possibili imperfezioni e zone d’ombra. Inoltre, una palette coerente snellisce l’armadio e velocizza lo shopping, perché quando all’interno del guardaroba tutto si abbina con tutto, la mattina diventa più semplice vestirsi, e per negozi fare compere è più semplice; il risultato sarà sempre un look vincente. Amo spesso descrivere un armadio in palette come un coro: se le voci sono in armonia tra loro, non importa quante sono, perché saranno sempre intonate; viceversa, se le voci e i colori non vanno d’accordo tra loro, per quante poche siano, stoneranno sempre”, commenta Migliaccio, autrice di “Armocromia, il metodo dei colori amici che rivoluziona la vita e non solo l’immagine” (Vallardi Editore).


Una sfida non semplice. Scoprire la propria stagione di appartenenza attraverso l’auto-analisi spesso si rivela difficile. “Solitamente si hanno già delle convinzioni ben radicate, legate per lo più al gusto personale”, spiega l’esperta. Se si è disposte a mettere da parte tutto questo, la prima cosa da fare è struccarsi, togliere eventuali lenti colorate e coprire i capelli - meglio con qualcosa di bianco, che crei quindi una cornice neutra attorno al viso - e mettersi allo specchio vicino a una fonte di luce naturale.

COME CAPIRE A QUALE STAGIONE SI APPARTIENE? Leggendo il primo dei 4 servizi da noi dedicati all'Armocromia.

I colori sì e no se la vostra stagione è l’Estate

Colori consigliati. La palette Estate, per meglio replicare le caratteristiche cromatiche di chi la indossa, è composta da colori luminosi, delicati e freddi. Se rientrate in questa palette dunque, al posto del nero è meglio prediligere il grigio, dal perla al tortora e il blu, dal lavagna all’azzurro. I rosa avranno sfumature dal lampone al cipria al posto dei fuxia più intensi e brillanti; mentre per i viola meglio quelli come il lilla e il lavanda. Bene anche le nuances sabbiate, mentre per le amanti del verde, si va sul sicuro con il salvia e il felce, che al loro interno presentano una nota di grigio ad attenuarli.

Colori sconsigliati. Meglio evitare i colori troppo squillanti e quelli caldi, come le sfumature del giallo e dell’arancione.

Colori migliori per il trucco. Funzionano molto bene i marroni rosati, ma anche i grigi più chiari e con una punta di rosa funzionano bene. I rossetti saranno più delicati, ma sempre e comunque freddi, come il lampone e il rosso anguria e i rosa candy e malva. Attenzione a evitare i blush troppo squillanti che, su una carnagione molto delicata, rischiano di creare un effetto Heidi.

Colorazione dei capelli. Via libera al biondo cenere (che spesso le “estati” hanno naturalmente), illuminato da riflessi chiari e freddi, ma è bello anche il biondo chiarissimo (norvegese) a patto che sia anche freddissimo. Anche il castano, se non troppo scuro e tassativamente freddo, può in alcuni casi valorizzare gli occhi chiari. Come per l'inverno, anche in questo caso il rosso in tutte le varianti è sconsigliato.

Volti noti rappresentativi del vostro "tipo"

Michelle Hunziker, Georgia May Jagger, Lara Stone, Kate Moss, Sienna Miller, Kirsten Dunst, Diane Kruger, Elle Fanning, Gwyneth Paltrow, Eva Erzigova, Saoirse Ronan, Uma Thurman, Eva Riccobono, Bianca Balti, Bella Hadid.

 

Gli altri profili

Primavera
Autunno
Inverno
Estate