Covid frena l’estate: militari schierati a Sidney, record di contagi a Tokyo, Nanchino chiude siti turistici

Sempre più Stati stanno reintroducendo misure per arginare l'avanzata della variante Delta

Dal Regno Unito al Giappone, passando per la Cina e l'Australia, la variante Delta del coronavirus continua a colpire diffondendosi a grande velocità.

Stati Uniti
Gli Stati Uniti stanno valutando nuove misure contro la variante Delta: il presidente Joe Biden ha affermato che "probabilmente" saranno varate nuove restrizioni. Intanto si sono già mossi alcuni grandi gruppi come Walmart: il numero uno della distribuzione ha chiesto a tutti i suoi dipendenti di indossare di nuovo la mascherina nelle zone del Paese dove il virus corre. Disney ha reso la vaccinazione obbligatoria per tutti i dipendenti.

Regno Unito
Nel Regno Unito l'ufficio nazionale di statistica ha reso noto che il virus continua a diffondersi, smentendo così le autorità sanitarie che invece registrano un calo dei nuovi casi. I ginecologi e gli ostetrici inglesi, secondo quanto riporta il Guardian, hanno lanciato un appello alle donne in gravidanza a vaccinarsi dopo uno studio che ha rilevato che la percentuale di donne in gravidanza ricoverate in ospedale con infezione da moderata a grave è aumentata in modo "significativo" con il propagarsi della variante Delta, ormai dominante.

Australia
Un lockdown di tre giorni entrerà in vigore a Brisbane, terza città australiana, e in alcune parti dello stato di Queensland a partire dal pomeriggio di oggi.  A Sydney, che è alla quinta settimana di lockdown, sono stati schierati 300 militari per le strade per far rispettare le restrizioni. Meno del 15% degli australiani è completamente vaccinato e il premier Scott Morrison affronta crescenti critiche per il ritmo lento di vaccinazioni. 

Australia, agenti in strada per prevenire le proteste contro il lockdown


Giappone
Il governo giapponese ha annunciato la proroga e l'ampliamento dello stato di emergenza in vigore a Tokyo e a Okinawa in seguito a un record di nuovi contagi registrato sia nella capitale che in tutto il Paese. Tokio supera per la prima volta la soglia dei 4mila contagi giornalieri: sono 4.052 i nuovi positivi. La media giornaliera su sette giorni arriva a 2.920 casi giornalieri, con un aumento del 117% rispetto alla settimana precedente. Tokio si trova attualmente in stato d'emergenza, per la quarta volta dall'inizio della pandemia.

Cina
La Cina è alle prese con il suo peggior focolaio da mesi a causa della variante Delta che ha fatto registrare un aumento delle infezioni in 14 province. A luglio sono stati accertati 328 nuovi casi, un numero quasi pari al totale di contagi locali segnalati da febbraio a giugno. Centinaia di migliaia di persone sono già state rinchiuse nella provincia di Jiangsu, mentre Nanchino ha sottoposto due volte a test tutti i 9,2 milioni di residenti. La città ha classificato due aree a medio rischio nel distretto di Jiangning e di Yuhuatai. Le autorità hanno annunciato un piano di disinfezione di dieci giorni per l'aeroporto internazionale della città, dove nove addetti alle pulizie dell'aeroporto sono risultati positivi, mentre l'ufficio per la cultura e il turismo ha annunciato la chiusura di tutti i siti turistici della città. 

Malaysia
Nuovo record di contagi e decessi. Nelle ultime 24 ore il paese asiatico ha registrato 17.786 nuovi casi e 165 morti, portando il totale dall'inizio della pandemia a 1.113.272 infezioni e 9.024 decessi. I nuovi dati arrivano dopo che oggi centinaia di persone hanno manifestato a Kuala Lumpur per chiedere le dimissioni del primo ministro Muhyidin Yasin, accusato di aver mal gestito la pandemia.

Thailandia
Gli ospedali non hanno più posti letto disponibili ed è stato necessario allestire un enorme ospedale da campo nell'aeroporto internazionale di Bangkok.

Russia
La Russia continua a registrare centinaia di morti al giorno. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 23.807 nuovi casi di coronavirus e 793 decessi. Il dato diffuso dalle autorità sanitarie rimane stabile rispetto ai giorni precedenti. Mosca rimane la città con più contagi (3.154), seguita da San Pietroburgo (1.915) e la provincia di Mosca (1.592). I morti a San Pietroburgo sono 74 e a Mosca 73. Dall'inizio della pandemia, in Russia si sono registrati 6.265.873 di contagi e 158.563 morti per il covid-19.

Video del giorno

Terremoto in Grecia, il momento della scossa a Creta: le persone fuggono dagli edifici

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi