Scuola Sant’Anna: “Automazione e intelligenza artificiale favoriscono l’occupazione”

Uno studio scientifico sul lavoro dimostra come le nuove tecnologie possono far aumentare i salari senza accrescere le diseguaglianze

ROMA. Le nuove tecnologie possono far aumentare i salari senza accrescere le diseguaglianze di genere all'interno delle aziende che le adottano. A dimostrarlo è lo studio scientifico di cui è coautore Daniele Moschella, docente di Politica economica dell’Istituto di Economia della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, insieme a Giacomo Domini (ricercatore in Economia alla Erasmus University College di Rotterdam), Marco Grazzi (docente di Politica economica all’Università Cattolica), Tania Treibich (ricercatrice in Economia alla Maastricht University).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

A Venezia un nuovo spazio tamponi in Marittima. L'Usl 3: Ecco le prossime mosse

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi