Ecco come si vende online: 10 mila negozi a lezione da Amazon

Diecimila piccole e medie imprese italiane a scuola di commercio digitale dal colosso fondato da Jeff Bezos. E’ il progetto “Accelera con Amazon”, lanciato insieme a Confapi, Ice, Politecnico di Milano e Netcomm, con l’obiettivo di ridurre il gap che, soprattutto in tempi di pandemia, rischia di rivelarsi un pesante handicap per il mondo del commercio e dell'artigianato. Nelle lezioni online si andrà oltre le semplici strategie per sbarcare o migliorare la propria presenza sul web: si farà formazione anche su marketing, internazionalizzazione e strumenti di finanziamento, tarando il livello dei corsi in base alle esigenze e al livello di partenza delle pmi, senza l’obbligo di andare in vetrina su Amazon.  

Lavoro da fare ce n’è tanto, se è vero che, nonostante il grande balzo dettato dalla pandemia, il valore delle vendite online sul totale del retail italiano è dell'8% nel 2020: siamo al 25esimo posto tra i 28 Paesi Ue. Scontiamo un paradosso: le Pmi sono allo stesso tempo l’asse portante della nostra economia (le aziende al di sotto dei 50 milioni di fatturato impiegano l’82% dei lavoratori e rappresentano il 90% delle imprese attive) ma hanno un livello digitalizzazione basso, “più per mancanza  di consapevolezza e per una cultura poco orientata all’innovazione e all’imprenditorialità che non per problemi tecnologici e infrastrutturali”, spiega Federico Frattini, che per il Politecnico di Milano ha curato la didattica del progetto.

Su Amazon attualmente sono presenti 14mila piccole e medie imprese, che nei dodici mesi compresi tra giugno 2019 e maggio 2020 hanno registrato vendite per una media di oltre 75.000 euro ciascuno, ed hanno venduto più di 60 milioni di prodotti (erano 45 milioni nel 2019). In testa c’è la Campania, seguita da Lombardia e Lazio: “Il divario Nord-Sud che esiste nella digitalizzazione scompare quando si vanno a vedere i dati di vendita - spiega Ilaria Zanellotti, direttore seller services per le Pmi di Amazon Italia -. Gran parte del successo nell’e-commerce viene dal commitment e dalla voglia di investire. Multicanalità e digitalizzazione sono due processi che vanno di pari passo e che vogliamo incoraggiare, il canale fisico e quello online possono e devono coesistere. Cosa vendono di più le Pmi sulla nostra piattaforma? Di certo vanno benissimo i prodotti dell’agroalimentare, per la casa e l’arredo e strumenti per la cucina”. Cioè spese legate alla dimensione domestica, fatalmente rivalutata in epoca di pandemia.

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi