Cerignola, anziano uccide la moglie 81enne e poi tenta di togliersi la vita

I due trovati dal figlio distesi uno accanto all’altra sul letto matrimoniale. In terra la pistola usata dall’uomo per l’omicidio e il tentato suicidio

L’avrebbe uccisa e poi provato a togliersi la vita. La moglie è stata trovata morta in casa, distesa sul letto. Vicino al corpo c’era suo marito, gravemente ferito alla testa. È accaduto a Cerignola, in provincia di Foggia. A chiedere aiuto sarebbe stato proprio il figlio che abita nell’appartamento al piano di sopra. All’arrivo della polizia, i due anziani erano uno accanto all’altro. Entrambi con ferite da arma da fuoco.

La vittima è Anna Petronelli, di 81 anni. Il marito Francesco Polidoro, di 83, panettiere in pensione, è stato trasportato d’urgenza in ospedale. Le sue condizioni sono serie. La donna era gravemente malata, affetta da demenza senile. Alcuni vicini sembra abbiano raccontato che l’uomo era molto sofferente per la malattia della moglie. E forse il movente potrebbe essere proprio questo.

Tutto si è consumato in quell’abitazione di via Giordano Bruno. L’arma è stata ritrovata: si tratta di una pistola, risultata detenuta legalmente. Era sul pavimento della camera da letto, lì dove sono stati trovati anche marito e moglie.

Le indagini si concentrano sulla pista di omicidio- suicidio su cui non sembrano esserci dubbi. Sembra che i familiari non fossero a conoscenza della presenza dell’arma. All’arrivo del 118 per la donna non c’era più nulla da fare: troppo gravi quelle ferite, mentre il marito era ancora in vita. E ora è ricoverato all’ospedale Tatarella di Cerignola, in rianimazione.

Come atto dovuto, il pm Giuseppina Gravina ha disposto la prova dello stub anche sul figlio, per la rilevazione dei residui da sparo. Dolore e sconcerto per il femminicidio che ha scosso la cittadina. E non è l’unico caso negli ultimi anni.

Sempre qui, lo scorso 5 luglio era stata uccisa dal marito, a colpi di arma da fuoco, la 41enne Nunzia Compierchio. A novembre di due anni fa, vittima Luminita Brocan, 55 anni, uccisa dal vicino di casa che si era poi tolto la vita. Non prima di aver ferito gravemente anche la moglie, Giuseppina Pantone, morta dopo due settimane.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi