Coronavirus, incendiato il portone di casa del sindaco di Trani: aveva appena firmato l’ordinanza anti-movida

La risposta del primo cittadino Amedeo Bottaro: «Se qualcuno pensa di intimorirmi si sbaglia di grosso»

TRANI. Attentato incendiario ai danni del portone dell'edificio in cui abita il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro. Sull'accaduto indaga la polizia. Oltre a denunciare l'intimidazione, il primo cittadino ha affidato ai social un commento sull'accaduto. «Se qualcuno pensa di intimorirmi - ha scritto - si sbaglia di grosso».

*** Iscriviti alla newsletter Speciale coronavirus

Ieri Bottaro, a capo di una giunta di centrosinistra e al secondo mandato da sindaco, ha emanato l'ennesima ordinanza che dispone il divieto di stazionamento e di consumo di bevande dalle 18 alle 22, dal venerdì alla domenica, fino al prossimo 30 aprile, nella zona della movida, provvedimento che ha suscitato polemiche e disappunto. 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi