Napoli: maxi frode in carburanti, la Guardia di Finanza sequestra a un imprenditore beni per oltre 10 milioni

I soldi sottratti al Fisco venivano reinvestiti in auto di lusso

NAPOLI. I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un imprenditore di San Giorgio a Cremano operante nel settore della commercializzazione di prodotti energetici, ritenuto responsabile di una maxi evasione dell'Iva. Contestualmente, le Fiamme Gialle stanno procedendo al sequestro finalizzato alla confisca di beni, anche una collezione di auto di lusso, del valore di circa 10 milioni di euro.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi