In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Bambina morta dopo l’arresto cardiaco della madre, indagati quattro medici

La salma è stata portata via dalla cappella durante la veglia. Il padre: “Mettetevi una mano sul cuore”

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Creato da

Quattro medici sono stati indagati per la morte di Caterina Succi, due anni e mezzo, figlia di Gabriele Succi e Cristina Rosi, la bambina scomparsa il primo dicembre dopo aver subito gravi danni neurologici a causa dell’arresto cardiaco della madre mentre era all’ottavo mese di gravidanza, nel luglio del 2020. 

Anche la donna ha subito dei gravi danni, e aveva potuto riabbracciare la figlia solo lo scorso luglio, dopo un lungo periodo di riabilitazione in Italia e all'estero. Il padre, che sui social aveva ricordato la figlia nel giorno della morte, ha affidato agli stessi anche uno sfogo per essersi visto portare via la salma della bambina durante la veglia funebre, venerdì sera, dalla cappella di Alberoro (Arezzo). 

«Come si fa a portare via la salma di una bimba di due anni da una cappella, con tutto quello che ha sofferto dalla nascita e non per colpa sua, per fare accertamenti. Di cosa? – ha affermato – Una creatura che è nata con 1000 problemi, l'unica che non c'entra niente. Io capisco tutto, leggi, giudici, metteteci chiunque, qualunque cosa, però ogni tanto mettetevi una mano sul cuore».

I funerali avrebbero dovuto tenersi oggi, ma sono stati cancellati perché il Pm aretino Marco Dioni ha disposto l’autopsia, che si terrà a Siena tra lunedì e martedì. Il magistrato indaga infatti su quattro medici per omicidio colposo della bambina e lesioni gravissime per la madre.

Il padre di Caterina ha però chiarito che il suo sfogo non era rivolto al giudice. «Mi ha telefonato di persona per avvertirmi – ha scritto – e anche il maresciallo che mi ha portato il decreto mi ha abbracciato forte, da padre a padre». Succi ha inoltre spiegato che la compagna si trova ora a casa, ma «non si rende conto che sua figlia non c'è più».

I commenti dei lettori