Riccardo Illy e Barons de Rothschild, il patto dello Champagne

Il Polo del Gusto dell'imprenditore triestino da gennaio, per 5 anni, distribuirà le bollicine della maison di Reims della storica famiglia europea. Illy al nostro giornale: "Una solida alleanza fra due Gruppi che condividono la stessa filosofia produttiva di qualità assoluta"
2 minuti di lettura

Due famiglie eccellenti nel mondo del gusto, una joint venture Italia-Francia che suggella l’amicizia fra imprenditori dei due Paesi che più si distinguono a livello internazionale per la qualità delle materie prime e la passione per l’enogastronomia: da una parte Riccardo Illy, top manager illuminato che presiede il Polo del Gusto, dall’altra la famiglia Rothschild, una delle più note e prestigiose d’Europa, che fa risalire le sue origini alla seconda metà del ‘500, con investimenti storici nel mondo del vino e proprietà in Francia, a partire da Bordeaux fino a Reims in Champagne, Sudamerica e Cina. Da gennaio 2023 Il Polo del Gusto distribuirà gli champagne della Maison di Champagne Barons de Rothschild, che riunisce i tre rami della famiglia (Château Mouton Rothschild, Château Clarke, Château Lafite Rothschild). Un contratto di cinque anni che porterà i due Gruppi a una collaborazione intensa sul fronte enoico.

La Maison Barons de Rothschild (foto @champagne-bdr)
La Maison Barons de Rothschild (foto @champagne-bdr) 

La presentazione ufficiale della joint venture avverrà a gennaio quando i Rothschild verranno in Italia, a Torino (città legata al mondo francese, dove ha sede l'azienda del Polo del Gusto, Domori), per un evento organizzato ad hoc per rendere noto l’accordo. Ma già dalla primavera, e poi a ottobre per i dettagli finali, Riccardo Illy e Philippe de Rothschild si sono incontrati a Parigi per definire e firmare l’accordo. Un incontro, quello fra i due top manager, che è stato favorito da Lamberto Gancia, vicepresidente di Domori. La joint venture appare subito molto solida, come mostra il contratto quinquennale, e molto probabilmente porterà a nuove collaborazioni.

Philippe Sereys de Rothschild
Philippe Sereys de Rothschild 

I Rothschild attraverso quest’intesa vogliono penetrare in maniera importante nel mercato italiano – finora erano presenti in modo più marginale – e scolpire la loro presenza nel nostro Paese attraverso la collaborazione con un brand di respiro internazionale forte e di prestigio. Ricordiamo, infatti, che il Polo del Gusto comprende Agrimontana con le sue confetture, Damman Frerès, casa francese di lusso del tè, Domori (fabbrica di cioccolato e brand che ingloba Prestat, il più amato dai reali inglesi, e Rococò), Pintaudi leader nei biscotti e Mastrojanni marchio del Brunello di Montalcino, con un tasso di crescita globale nel 2021 del 33,7%.

Barons de Rothschild, dal canto suo, sbarca a Reims nel 2007, quando stabilisce la sua sede in una dimora storica dell’ ‘800 all'angolo tra boulevard Lundy e via Camille Lenoir, vicino alle più rinomate Case dello Champagne. Poi arriva l'acquisizione della Maison Prieur, a Vertus. Il vitigno principe è lo Chardonnay, selezionato dai migliori vigneti della denominazione, e affinato per almeno 4 anni prima di dar vita alle cuvées ricercate e delicati. Gli obiettivi produttivi, come sottolineano dalla famiglia, passano dai concetti di eccellenza e qualità. Ed è proprio questo il punto di incontro con il Polo del Gusto, il perseguire il top nella selezione della gamma di prodotti. “Sono molto felice di questa collaborazione – conferma Illy al Gusto - perché il livello qualitativo dello champagne è molto alto, in linea con tutti i prodotti e con la filosofia del Polo del Gusto – E sono entusiasta di collaborare con una famiglia di imprenditori così importante nel mondo, questo per me è un motivo di grande soddisfazione”.

 "Torino è la città più giusta per fare il lancio di questa intesa - commenta Gancia, artefice dell'incontro fra i due Gruppi - Sono riuscito a mettere insieme due famiglie, Illy e de Rothschild, che portano avanti prodotti di grandissima qualità e fattura. Barons de Rothschild si sposa alla grande con il nostro progetto di consolidare tra i clienti un'offerta di posizionamento lusso".