Alimentazione, il porro alleato del fegato e dell'intestino

Una gustosa vellutata di porri, fonte di benessere
Una gustosa vellutata di porri, fonte di benessere 
Riduce il gonfiore addominale e contribuisce alla regolarità. Ricco di minerali come calcio, ferro e vitamine, ha poteri disintossicanti e proprietà diuretiche. Gustoso in zuppe e minestre, era amato dal popolo ebraico e anche da Nerone
2 minuti di lettura

Né aglio, né cipolla: porro (Allium porrum L.). Apprezzato dal popolo ebraico, tanto da sentirne nostalgia durante l’Esodo, come è confermato nella Bibbia: "Ci ricordiamo dei pesci che mangiavamo in Egitto gratuitamente […] dei porri, delle cipolle, dell’aglio..." (Nm 11,5).  È un’orticola originaria dei Paesi che affacciano sul Mediterraneo, come l’Egitto appunto. Appartiene alla famiglia delle Liliaceae. Alcuni dipinti, disegni e incisioni murali nell’antico Egitto testimoniano che il porro era parte integrante dell’alimentazione già 4000 anni fa.