MasterChef 11: estetica e originalità tra burritos e ingredienti "difettosi" per restare nel talent

Scelta la squadra dei concorrenti. Dopo le prove di abilità e la sfida finale tra i "rimandati", ecco i venti aspiranti cuochi che nella cucina di Sky Uno si disputeranno il titolo. Attenzione: spoiler
6 minuti di lettura

“Non ci può essere spazio per errori: estetica, tecnica e originalità. Queste componenti vanno sondate bene e fino in fondo”.
Così Giorgio Locatelli anticipa il cuore della seconda serata di MasterChef 11, perché gli aspiranti concorrenti, da cui devono essere selezionati i venti elementi della masterclass – che parteciperanno alla gara vera a propria – sono divisi in tre gruppi e messi alla prova, in base alle lacune dimostrate durante le audizioni gastronomiche della prima serata.