Nel Vallese la raclette si mangia nel bosco. E le vigne si attraversano lungo i canali

I vigneti lungo il Bisse (canale di irrigazione) de Clavau nel Vallese 
Itinerario enogastronomico nel cantone svizzero che ha la più alta concentrazione di "bisses" e di alte cime alpine. Imperdibili l'esperienza di mangiare il formaggio fuso immersi nella natura, l'assaggio del choléra e la visita all'enoparco Celliers de Sion
3 minuti di lettura

SION. Nel Vallese è stagione di caccia. È il periodo in cui rifugi e ristoranti propongono il Menù Chasse con piatti di selvaggina locale. Alla Cantine de Barmaz, a circa 1500 metri di quota di fronte alle pareti già innevate dei Dents Blanches, lo chef Olivier Demange prepara terrine di cervo, medaglioni di capriolo e anche gli atriaux, un piatto tipico della Svizzera romanda e della vicina Savoia francese, che è appena dietro le creste che circondano questa conca al fondo della Val d’Illiez.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori