Massimo Spigaroli: "Da cuoco e da sindaco dico sì all'obbligo del Green pass per i dipendenti"

Massimo Spigaroli 
Nella sua Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense racconta la ripartenza dopo l'emergenza: "Il mio lavoro in Comune? È come avere un secondo ristorante"
3 minuti di lettura

"Sono assolutamente favorevole al greenpass obbligatorio per tutti i dipendenti a partire dal 15 ottobre. Ritengo sia utile tanto per i clienti quanto per i lavoratori: è necessario uscire una volta per tutte da questa storia infinita...". Massimo Spigaroli dell'Antica Corte Pallavicina (1 stella Michelin) in un castello del 1300 della Bassa Parmense, non ha dubbi. Di fronte a una nuvola di culatello di Zibello, che lui stesso ha portato alla Dop, racconta a piccoli morsi come sta vivendo questo momento di ripartenza e come ha vissuto quello, drammatico, dell'emergenza Covid.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori