Artusi, il famoso ignoto: aneddoti e ricette per conoscerlo meglio

Pellegrino Artusi, nato a Forimpopoli nel 1820, morto a Firenze nel 1911 
Un libro scritto da Brian Freschi e Stefano Tirasso approfondisce la figura del grande gastronomo, autore del primo ricettario al mondo. Tra gli episodi più contemporanei, ecco un giovane Pellegrino chiedere al padre di andare in discoteca. Il volume presentato nei giorni scorsi a Cheese 2021 a Bra
1 minuti di lettura

In quanti possono affermare di conoscere davvero Pellegrino Artusi? L'occasione per approfondire la vita del personaggio arriva a Bra, città del gusto e di Slow Food, nella seconda giornata di Cheese 2021, quando Brian Freschi e Stefano Tirasso presentano il libro "Carissimo Artusi". Accanto a loro, a parlare del grande gastronomo e critico letterario, ci sono lo storico della gastronomia ed esperto della cultura artusiana, Alberto Capatti, da Fabio Bailo, presidente del Consiglio comunale di Bra, Laila Tentoni, presidente di Casa Artusi, Danilo Maurizio, area manager per Saluzzo-Bra BPER banca, Chiara Cauda, direttrice editoriale di Slow Food editore e Antonio Scuteri, caporedattore del Gusto.it.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori